Si chiama "Villanova in musica" ed è la manifestazione che si terrà per tutto il mese di settembre a Villanova Monferrato. Pensata da Comune, Villaviva Società Culturale e dalla sezione locale della Croce Rossa Italiana, comprende  quattro fine settimana, proponendo appuntamenti di grande rilievo.
Si inizia sabato 4 settembre con una serata danzante e il concorso Padella d'oro; domenica 5, invece, nel mattino, sarà ricevuta una delegazione della città di Paullo, che nei giorni dell'alluvione del 1994, aveva aiutato il paese monferrino attraverso una raccolta di fondi; a mezzogiorno presso il Centro Polisportivo di via Alessandria si terrà la Festa dell'Anziano che prevede anche un allegro intrattenimento, mentre nel tardo pomeriggio prima della trebbiatura storica, ci sarà il concerto del Corpo Bandistico "Città di Mede". Nel week - end successivo inizieranno le celebrazioni in onore del villanovese Domenico Mombelli, in occasione del 225º anniversario dell'inizio dell'attività artistica. Mombelli nacque a Villanova nel 1775.
Dotato di una bella voce di tenore, ebbe una luminosa e folgorante carriera, non solo come cantante (si esibì in tantissimi teatri italiani ed europei, Vienna e Madrid su tutti), ma anche come scopritore di talenti e compositore. Fu maestro di Gioacchino Rossini e compose numerose opere per diversi strumenti. Mombelli passò parte della sua vita a Bologna ove morì nel 1835 (in questa pagina pubblichiamo una piccola traccia della sua vita: una più lunga e accurata indagine su Mombelli potrete trovarla sul libro dedicato all'autore che ripercorre le tappe della sua carriera e affronta l'analisi delle opere). Il programma di questo speciale evento inizia venerdì 10 settembre con la conferenza presso l'Auditorium S. Michele del dott. Giorgio Appolonia sul tema "Domenico Mombelli e il suo tempo".
Sabato 11, il primo concerto della musiche dell'artista villanovese con il duo Antonella Gianese (soprano) e Paola Faravelli (fortepiano e clavicembalo). Domenica 12 settembre si svolgerà la

cerimonia di intitolazione della Scuola Elementare a Domenico Mombelli con la presenza di numerose autorità e una rappresentanza della giunta comunale di Bologna. Durante la giornata ci sarà anche l'annullo filatelico, che ricorda questa manifestazione. Le celebrazioni in onore di Mombelli termineranno sabato 18 settembre con il concerto, presso la parrocchiale di S. Emiliano, con l'orchestra diretta dal Mº Luca Solerio, il soprano Simonetta Pucci e il tenore Jyn Hak Mok.
Il concerto è organizzato in collaborazione con l'associazione "La Nuova Arca" di Torino.
A corredo della manifestazione ci sarà anche una mostra e il libro, già menzionato, su Mombelli che riassume le ricerche effettuate da Villaviva Società Culturale e dall'esperto di musica, Mario Patrucco, nell'arco di due anni.
Al momento di andare in stampa è ancora da definirsi il concerto che chiude

rà questo "settembre musicale"che dovrebbe essere programmato per sabato 25 presso il Centro Polisportivo.


1755 - Il 3 gennaio nasce a Villanova da Francesco Mombello e Francesca Ubertis.
1770 - Nel mese di ottobre viene nominato, unitamente a Gioachino Bertolino, organista e cantore nella cappella della Cattedrale di Sant'Evasio di Casale.
1774 - Inizia l'attività di cantante debuttando a Casale e Vercelli.
1786 - Sposa la famosa cantante Luisa Laschi.
1789 - A Vienna al Teatro di Corte interpreta con la moglie Luisa Laschi "L'ape musicale".  Muore la moglie Luisa Laschi. .
1791 - Sposa in seconde nozze Vincenza Viganò ballerina e sorella del coreografo Salvatore Viganò.
1792 - A Napoli nasce la prima figlia Ester diventata anch'essa famosa cantante.
1795 - A Napoli nasce la figlia Anna che con la sorella Ester costituì una coppia di cantanti molto celebrata.
1796 - A Vienna nasce il figlio Alessandro, futuro cantante.
1798 - A Bergamo nasce il figlio Salvatore, futuro pittore.
1802 - Il 6 marzo, a Napoli nasce il figlio Carlo, futuro sacerdote.
1806  - A Lisbona nasce il figlio Francesco, futuro cantante.
1807 - Si trasferisce a Bologna dove entra in contatto con il giovane Gioacchino Rossini.
1808 - Il 29 ottobre viene acclamato Socio dell'Accademia Filarmonica di Bologna presieduta dal Padre Stanislao Mattei unitamente al basso Lodovico Olivieri.
1810 - A Bologna nasce la figlia Giovanna.
1812 - Il 18 maggio al Teatro Valle di Roma avviene la prima rappresentazione di Demetrio e  Polibio.
1814 - Muore la seconda moglie Vincenza Viganò.
1819 - Il 15 settembre sposa in terze nozze Palma (Paola) Dalmus.
1835 - Il 15 marzo muore ottantenne a Bologna nella casa di piazza S. Giovanni in Monte;viene sepolto, il giorno 16, nel cimitero della Certosa di Bologna.